Premiazione progetto fiume Sarno 2018

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

X edizione del progetto “Fiume Sarno”

Il Liceo  “De Bottis” vince il 1 premio del concorso

 

 

Il giorno 30 Maggio 2018 gli alunni della Terza B con le docenti Lucia Venturino e  Anna Agretto hanno partecipato alla decima edizione del progetto concorso “Fiume Sarno”  tenuto presso il Polverificio Borbonico di Scafati.

L’evento è stato organizzato dal Rotary Club, i cui club promotori sono: Scafati-Angri-Realvalle Centario, Castellammare di Stabia, Nocera Apudmontem, Nocera Inferiore-Sarno, Nola- Pomigliano d’Arco, Ottaviano, Pompei, Pompei- Villa dei Misteri, Sorrento, Torre del Greco – Comuni Vesuviani. E  ha visto la partecipazione non solo del nostro Liceo ma anche degli istituti:Liceo Scientifico “Rescigno” di Roccapiemonte, Liceo Scientifico “Sensale” di Nocera Inferiore, ITCGLS “Da Vinci” di Poggiomarino, ITI “Pacinotti”di Scafati, Liceo “Pascal” di Pompei, IS “Graziani” di Torre Annunziata, Liceo Artistico “De Chirico” di Torre Annunziata, Liceo Scientifico “Severi” di Castellammare di Stabia, ITI “Elia” di Castellammare di Stabia, IIS “Vitruvio” di Castellammare di Stabia, IPSP “San Paolo” di Sorrento.

L’evento si è suddiviso in due parti: nella prima, gli Istituti partecipanti al concorso hanno mostrato e spiegato i loro lavori alla commissione formata da Maria Rita Acciardi PDG RC Corigliano Rossano SybarisMichelangelo Riemma RC Nola-Pomigliano D’Arco, e Fabrizio LirerIst. Ambiente Marino Costiero- CNR Napoli;  nella seconda parte gli alunni degli Istituti hanno effettuato una marcia per il Fiume Sarno, arrivando fino al Teatro San Francesco dove ha avuto luogo il Convegno e la premiazione.

Il progetto presentato dai nostri alunni, risultato vincitore del Primo Premio, si è  svolto in stretta collaborazione col centro Interdipartimentale di Ricerca per l’Ambiente e l’agroalimentare (CERMANU) Dipartimento di Agraria Università degli Studi di Napoli Federico II. Gli obiettivi sono stati:  lo studio delle proprietà fisiche e chimiche dei sedimenti delle rive del fiume, tralasciando il corpo idrico che è frequentemente soggetto ad analisi, di qui definire una procedura estrattiva riproducibile per caratterizzare un sedimento, e soprattutto sviluppare una tecnologia per risanare un sedimento inquinato utilizzando sostanze naturali, come la sostanza organica estratta dal sedimento stesso o proveniente da compost.

Il giudizio della giuria è  stato il seguente "Una grande partecipazione da parte degli studenti, frutto di un lavoro che dura da tempo, con un grande impegno svolto dal corpo docenti. Si è visto una maturità che hanno raggiunto anche con collaborazioni  esterne e questo testimonia di come, anche nel mondo della scuola, qualcosa stia cambiando, e si stia pensando a come far maturare le competenze tecnico scientifiche di questi ragazzi."


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti